.

La Carovana dei Ghiacciai arriva in Valle d'Aosta e Piemonte

La campagna di Legambiente sulla salute dei ghiacciai raggiunge l'area del Gran Paradiso da oggi al 13 settembre

 

Ghiacciaio

La Carovana dei Ghiacciai di Legambiente si è rimessa in moto per parlare del futuro delle montagne e del pianeta Terra. La nuova edizione della campagna interesserà da oggi al 13 settembre il Piemonte e la Valle d'Aosta.

«Obiettivo della campagna - evidenzia Legambiente - è quello di accendere i riflettori sui ghiacciai della Penisola minacciati sempre più dalla crisi climatica, per questo nel corso di questo viaggio sta monitorando tredici ghiacciai alpini e il glacionevato del Calderone, in Abruzzo».In occasione della tappa tra Piemonte e Valle d'Aosta «oltre ai monitoraggi ad alta quota, non mancheranno escursioni e momenti culturali».

Il programma della Carovana dei Ghiacciai

Si parte oggi in Piemonte, a Ceresole Reale, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, con una conferenza sul tema "Ghiacciai e servizi ecosistemici in quota". Giovedì è in programma una escursione sul Ghiacciaio della Capra.

La campagna arriverà in Valle d'Aosta venerdì 10 settembre. Alle ore 9 il partner dell'iniziativa Frosta inaugurerà il Giardino dei Ghiacciai in Valnontey, a Cogne. Il giardino rappresenta «un'azione concreta per recuperare i sentieri e le iscrizioni storiche incise negli ultimi 150 anni ai bordi dei ghiacciai del Gran Paradiso». Per l'occasione all'interno del giardino prenderà vita l'opera d'arte degli artisti Andrea Caretto e Raffaella Spagna dal nome "Segnali dal corpo glaciale". In mattinata inoltre è prevista una narrazione itinerante su "Storia della natura e dell’uomo in Valnontey" con Marco Giardino, Giovanni Mortara, Comitato Glaciologico Italiano, Barbara Grappein, geologa, Giovanni Agnesod già direttore Arpa Valle d’Aosta, tecnici Arpa Valle d’Aosta e del Parco Gran Paradiso. Infine, alle 12:30, Alessanro Zolt musicista e antropologo racconterà in musica “lo scacciapensieri nelle Alpi”.

Sabato 11 settembre sempre in Valnontey ci sarà, al mattino, una caccia al tesoro nel Giardino dei Ghiacciai e al pomeriggio una merenda sinoira con il saluto di Giorgio Zampetti, direttore generale Legambiente, e dei rappresentanti dell'Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino, dell'Università del Piemonte Orientale, dell'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e del Group de recherche en education a l’enviroment et la nature. Sarà il momento giusto per riflettere e dibattere sui cambiamenti climatici e la transizione ecologica.

Ultimo appuntamento di questa tappa della Carovana dei Ghiacciai sarà il 13 settembre la consueta conferenza stampa di presentazione dei risultati del monitoraggio di alcuni ghiacciai del Gran Paradiso. Seguirà una visita alla mostra "Il Cervino" al Forte di Bard.

Per la partecipazione alle attività è necessaria l'iscrizione tramite il sito Legambiente.it. Sono richiesti green pass o tampone Covid negativo e mascherina.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it