.

La Compagnia dei carabinieri di Saint-Vincent / Châtillon ha un nuovo comandante

Il cap. Cavenaghi ha sostituito il cap. Mossucca

 

Il capitano Alberto Cavenaghi è il nuovo comandante della Compagnia dei carabinieri di Saint-Vincent / Châtillon. Quarantadue anni, di Novara, è entrato in servizio lo scorso 10 settembre e subentra al capitano Carmelo Mossucca.

Il capo. Cavenaghi nel 2003 è stato comandante di plotone presso l'allora 3° Battaglione (oggi Reggimento) Carabinieri "Lombardia" in Milano, per passare nel 2005, sempre al comando di un plotone presso l’allora 8° Battaglione "Lazio" in Roma. Successivamente, ha prestato servizio presso il Reparto Territoriale di Frascati e, tra il 2005 e il 2007, presso lo Stato Maggiore dei Carabinieri per la Tutela della Salute e presso lo Stato Maggiore della Divisione Unità Specializzate dell’Arma dei Carabinieri. Tra il 2009 e il 2018, ha comandato i Nuclei Operativo e Radiomobile di Vigevano (PV) e di Brindisi (BR) in seguito la prima Sezione del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Venezia. Prima di giungere di Valle d'Aosta ha diretto una delle Compagnie Operative del 13° Reggimento Carabinieri Friuli Venezia Giulia, facente parte dei Reparti della 2^ Brigata Mobile Carabinieri, specializzati in compiti di prevenzione del terrorismo in Patria e in incarichi di proiezione all’estero in aree sensibili.

Il neo comandate ha partecipato anche a quattro missioni internazionali, in Kosovo, Libano, Iraq e Libia. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Parma e in Scienze della Sicurezza e Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università di Roma 2, ha conseguito nel 2018 un Dottorato di Ricerca con una Tesi in Diritto Musulmano.

 

 

C.R.

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it