.

Démé (Cisl): solidarietà ai dirigenti scolastici

«Inaccettabile che la nostra comunità viva un conflitto tanto distruttivo tra persone con opinioni diverse»

 

Cisl Scuola esprime «massima solidarietà» ai dirigenti scolastici dopo la contro l'obbligo vaccinale.

«Il contenuto della missiva - afferma Alessia Démé - appare a noi di Cisl Scuola VdA anche come una strumentalizzazione di un episodio molto grave avvenuto in Valle d'Aosta alcune settimane fa e che l'associazione lega all'obbligo vaccinale ed alle conseguenze che riportano coloro che hanno scelto liberamente e consapevolmente di non intraprendere il percorso vaccinale».

Cisl Scuola, favorevole alle vaccinazioni e «a favore del rispetto delle persone», auspica «che si possa ritornare ad un dialogo ed un confronto più pacato e costruttivo. Siamo consapevoli che le posizioni di chi rispetta le norme sull’obbligo vaccinale e chi, invece, le ritiene lesive della propria dignità ed addirittura anticostituzionali sia difficoltoso, ma non possiamo accettare che la nostra comunità viva un conflitto tanto distruttivo tra persone che hanno opinioni e visioni diverse».

I presidi delle scuole «oltre che essere pubblici ufficiali sono in primis persone umane ed è inaccettabile - prosegue Démé - che vengano accusati di contribuire “a togliere lo stipendio, affamare le famiglie, più adatti ad un film del “Padrino” che ad uno stato democratico e di cui vi fate rappresentanti ed esecutori” (come citato nella lettera)».



redazione

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it