.

Respinto dal Tar Valle d'Aosta un ricorso sul servizio ristorazione per degenti

Il Tribunale amministrativo regionale ha giudicato "infondato" il ricorso che lamentava irregolarità da parte della Commissione di gara

 

Il Tar della Valle d'Aosta ha respinto un ricorso contro l'aggiudicazione del servizio di ristorazione per i degenti e i dipendenti dell'Usl. Era stata la società Cirfood S.C. a chiedere di annullare gli atti di aggiudicazione della gestione del servizio, una procedura aperta gestita da In.Va. e affidata lo scorso dicembre alla Dussmann Italia. 

Il ricorso segnalava diversi motivi alla base della richiesta di annullamento, compresa una presunta «illegittimità dell'operato della Commissione di gara» che avrebbe «manipolato e integrato» l'offerta economica di Dussmann.

Secondo i giudici del Tar tuttavia il ricorso è in generale infondato e, riferendosi alla presunta manipolazione dell'offerta, i giudici amministrativi spiegano che nell'offerta dell'aggiudicataria erano presenti «meri errori materiali». Secondo il Tar dunque «non si verifica alcuna inammissibile attività manipolativa ad opera della Commissione allorquando questa, come nel caso di specie per quanto sopra rappresentato, si limiti a correggere un mero errore materiale, a fronte di una volontà correttamente espressa dalla partecipante in relazione all'offerta economica».

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it