NurSind: arretrati dipendenti Usl, di maxi c’è solo il comunicato stampa

Il sindacato interviene sulla liquidazione al personale degli arretrati da parte dell'Usl Valle d'Aosta 

 

«Accogliamo costruttivamente le buone intenzioni del Direttore generale e l'entusiasmo espresso nel maxi-comunicato relativo agli arretrati, ma sinceramente avremmo aspettato a fare i fuochi d'artificio». Lo scrive il sindacato Nur-Sind Valle d'Aosta a proposito della nota del direttore generale dell'Usl Massimo Uberti sulla liquidazione degli arretrati al personale in base al nuovo contratto.

«Ci teniamo a sottolineare - dice il NurSind - che l'adeguamento stipendiale ed il versamento degli arretrati sono atti dovuti per legge», aggiunge il sindacato. È vero che molte regioni a statuto ordinario liquideranno il dovuto solo nei prossimi mesi, ma la Valle d’Aosta è una regione "speciale". Sarebbe irriverente non riconoscere agli uffici competenti l’enorme sforzo fatto per rispettare la norma anche se è ormai di dominio pubblico che il problema della nostra Azienda è la carenza di personale sanitario e non di quello amministrativo».

Secondo il sindacato «la vera partita sui diritti/doveri dei lavoratori e sul futuro dell'Azienda si giocherà nei prossimi mesi ovvero quando inizierà la contrattazione decentrata tra la delegazione trattante di parte aziendale e quella sindacale».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it