.

Firmato il protocollo "Sos Sordi": un'app per contattare il 113

Il Questore di Aosta e l'Ens hanno siglato l'accordo

protocollo-sossordiAOSTA. E' chiamato "Sos Sordi" ed è finalizzato a fornire un nuovo strumento di aiuto alle persone con difficoltà uditive che hanno bisogno di contattare il 113. Si tratta di un protocollo di collaborazione firmato ieri dal Questore di Aosta e dal presidente provinciale dell'Ente Nazionale per la protezione e l'assistenza dei Sordi.

L'obiettivo, spiega la Questura, è quello di rendere accessibili i servizi di emergenza alle persone sorde, mediante l'utilizzo dell'applicazione "Sos Sordi", scaricabile su smartphone e tablet con sistemi iOS e Android, in maniera completamente gratuita. Questa app permette di inviare richieste di emergenza alle Sale Operative delle Questure tramite l'invio di una mail corredata dai dati del richiedente, dal posizionamento geografico da cui è originata la richiesta di emergenza, dal tipo di richiesta e dai dati di eventuali interpreti da contattare.

In aggiunta all'applicazione saranno avviati degli incontri, a livello locale, per l'accrescimento delle tutele a garanzia di questa fascia debole.

 

C.R.

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it