Usl, Pescarmona: a causa del coronavirus meno servizi e più costi

Pin It

L'Azienda sanitaria valdostana chiude il 2019 in pareggio, ma il 2020 sarà diverso

 

Angelo Michele PescarmonaAOSTA. L'Azienda Usl della Valle d'Aosta approva il bilancio 2019 che registra un utile di 1.940 euro. Un risultato di sostanziale equilibrio raggiunto grazie "all'adeguamento del finanziamento regionale disposto sull'esercizio, che è stato incrementato di euro 6,5 milioni circa, anche a fronte dell’incremento dei costi connessi al rinnovo dei contratti di lavoro del personale dipendente".

Il bilancio 2019 "rappresenta una buona amministrazione delle risorse a disposizione dell’Azienda. Un lavoro svolto con cura e con attenzione, nell'interesse di tutta la collettività, testimoniato anche dalla relazione della Corte dei Conti per l'anno 2018", afferma il commissario Angelo Michele Pescarmona evidenziando "un andamento sostanzialmente migliorato nell'anno 2019 sia a livello contabile e gestionale sia per quanto riguarda i dati dell'attività in generale".

Ora l'attenzione è tutto sul bilancio 2020 gravato dall'emergenza Covid. "Le conseguenze dell'emergenza coronavirus stanno influenzando in maniera significativa e, purtroppo, negativa, l’andamento generale - dice il commissario Usl -: diminuiscono le attività e i servizi erogati per le attività ordinarie e aumentano i costi. Questo genera una pesante inversione di tendenza, in merito alla quale stiamo già operando in termini di strategie per diminuire quanto più possibile l’impatto negativo generato dall'emergenza".

 

Clara Rossi

 

 

© 2020 Aostaoggi.it