Cadavere carbonizzato, carabinieri indagano su un'auto sospetta

 

Sarebbe transitata lungo la pista ciclabile vicino al luogo del ritrovamento

AOSTA. Emergono pian piano nuovi elementi sul misterioso caso del giovane uomo semicarbonizzato trovato in un terreno a Fénis lo scorso sabato mattina. Mentre oggi sono in programma nuovi esami sui resti, i carabinieri si stanno concentrando su un'automobile sospetta che lo scorso venerdì pomeriggio pare sia transitata sulla pista ciclabile vicino al luogo del ritrovamento facendosi notare dai passanti.

Alla guida del mezzo c'era un uomo che avrebbe anche avuto una discussione con una delle persone che percorrevano il sentiero in un tratto riservato a pedoni e ciclisti. Non è escluso che a bordo dell'auto ci fossero altre persone, ma anche questa circostanza è ancora da verificare.

Sul caso la Procura di Aosta ha aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti. Lo sconosciuto - circa 30 anni, di carnagione chiara, alto circa 1,75 m - è stato ucciso a coltellate sferrate dall'alto verso il basso. Il killer o i killer lo hanno aggredito alle spalle.

Il corpo inoltre presenta traumi al bacino ed alla colonna vertebrale compatibili con una caduta dall'alto o con un investimento.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it