Giallo a Fénis, lo sconosciuto ucciso con un'arma da fuoco

 

Concluso il secondo esame del medico legale ad Aosta: coltellate non fatali

Anatomia-patologicax530

AOSTA. Lo sconosciuto trovato morto semicarbonizzato a Fénis è stato ucciso non da coltellate bensì con uno sparo all'altezza del collo. Questa l'ultima ricostruzione emersa dal secondo esame sul cadavere, più approfondito, eseguito oggi dal medico legale ad Aosta.

Il giovane uomo sarebbe stato sì colpito da un'arma da taglio, ma le ferite non ne avrebbero provocato la morte. Fatale invece sembra sia stato un colpo di arma da fuoco che lo ha raggiunto al collo, tuttavia non sono stati trovati né il proiettile né frammenti di esso. I traumi individuati inoltre sarebbero successivi alla morte e provocati forse dal killer mentre spostava il corpo ormai privo di vita.

Intanto i carabinieri si stanno concentrando su un'auto sospetta avvistata nella zona del ritrovamento lo scorso venerdì pomeriggio e sull'identità della vittima. Un altro elemento utile a questo fine è un orologio trovato vicino al corpo fermo, a quanto si apprende, proprio a venerdì pomeriggio.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it