Operaio morto in cantiere di Ayas, scatta interdittiva per l'impresario

Ordinanza firmata dal giudice in seguito alla morte di Piero Jaccod

tribunaleAOSTA. A circa un mese dall'incidente mortale in cantiere a Periasc, nei confronti dell'impresario di Ayas Fabrizio Merlet scatta un'ordinanza interdittiva. L'uomo, indagato per omicidio colposo, su ordinanza del gup chiesta dalla procura di Aosta non potrà esercitare l'attività edile per sei mesi.

L'incidente risale al 25 ottobre scorso. Il 44enne Piero Jaccod stava lavorando in uno scavo per collegare le tubazioni di una stalla quando una parete ha ceduto e la terra lo ha sepolto. Un suo collega è rimasto ferito.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it