Un caso di stalking dietro ai roghi alle auto di Aosta e Quart

Arrestato dai carabinieri un ventenne aostano

arrestoAOSTA. Ci sarebbe un caso di stalking dietro agli incendi appiccati la notte del 20 febbraio scorso a due veicoli ad Aosta e Quart. Indagando sugli episodi i carabinieri sono risaliti ad un ventenne aostano, M.D., che non si sarebbe rassegnato alla fine della relazione con la compagna e avrebbe reso la donna «vittima di violenze fisiche e psicologiche», come spiegano i militari.

In un caso l'uomo l'avrebbe trattenuta in casa, minacciata e malmenata nel tentativo di convincerla a continuare il rapporto affettivo. «Ben presto - riferiscono ancora i carabinieri - le minacce e le azioni di intimidazione erano state rivolte verso le persone legate affettivamente alla ex compagna o semplicemente viste insieme a lei ed è in questo ambito che le indagini hanno collocato gli incendi delle autovetture».

Raccogliendo le testimonianze delle vittime delle persecuzioni, che si sono rivolte proprio ai carabinieri per segnalare la situazione, sono stati raccolti gli elementi utili per consentire al gip di emettere un'ordinanza di custodia in carcere che è stata eseguita oggi pomeriggio.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it