Chiuse le indagini sul giallo del corpo carbonizzato di Fénis

Escort francese indagata dalla Procura di Aosta per distruzione di cadavere

tribunaleAOSTA. La procura di Aosta ha chiuso le indagini sulla morte di Jean-Luc Durand, l'uomo trovato semi carbonizzato la scorsa estate a Fénis. L'unica persona indagata è la escort 23enne Annaelle Prunier per distruzione di cadavere.

Per giorni dopo il macabro ritrovamento, lo scorso 19 agosto, gli inquirenti hanno tentato di dare un nome al corpo rivenuto in una radura lungo una strada poderale. L'identificazione è avvenuta su imput delle autorità francesi che stavano cercando un informatico di Lione di 52 anni scomparso. La sua automobile era stata vista imboccare al traforo del Monte Bianco in direzione dell'Italia e, grazie a questo indizio, i carabinieri hanno messo assieme i pezzi del puzzle e risolto il mistero del corpo carbonizzato.

L'omicidio di Durand sarebbe avvenuto durante una collutazione mentre la ragazza tentava di difendersi dopo un rapporto sessuale sfociato in violenza. La giovane ha caricato il corpo senza vita sull'auto e una volta arrivata in Italia, nel tentativo di disfarsene, lo ha scaricato a Fénis e dato alle fiamme dopo averlo cosparso di liquido infiammabile.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it