REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Truffa al parroco di Montjovet: 56enne agli arresti domiciliari

 

MONTJOVET. Ha contattato il parroco di Montjovet e, ingannandolo sulla sua vera identità, ha approfittato della buona fede per intascarsi due assegni. L'uomo, Luigi Manzato di 56 anni, residente a Casale Monferrato (Alessandria), si trova ora agli arresti domiciliari su disposizione del gip di Aosta con le accuse di truffa e di falsità in titoli di credito.

I fatti risalgono allo scorso mese di settembre. Secondo quanto emerso dalle indagini, in due episodi distinti l'uomo avrebbe contattato telefonicamente il parroco prima spacciandosi per un dottore che assisteva un paziente malato e bisognoso e poi per un addetto di un'associazione benefica. Ottenuta la risposta positiva sui soldi, in un caso si sarebbe presentato di persona a ritirare l'assegno affermando di essere il malato. Nell'altra occasione invece a recarsi di persona dal parroco sembra sia stata una donna di cui, per ora, non è nota l'identità.

L'accusa di falsità in titoli di credito riguarda l'alterazione dei due assegni ricevuti dal religioso: quello del valore di 600 euro è stato modificato per apparire da 1.600 e quello da 700 euro è stato cambiato in 2.700 euro.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it