Chiesto il processo per l'ex procuratore di Aosta Longarini

 

MILANO. La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex procuratore di Aosta Pasquale Longarini e per gli imprenditori Gerardo Cuomo e Sergio Barathier, indagati per induzione indebita a dare o promettere utilità e, solo Longarini, per rivelazione di segreti d'ufficio e favoreggiamento.

Le indagini riguardano un contratto per la fornitura di prodotti dal Caseificio valdostano all'Hotel Royal e Golf di Courmayeur di Barathier. Stando all'accusa Longarini «abusando delle sue qualità o dei poteri di pubblico ufficiale», in quanto stava trattando «un procedimento penale a carico di Barathier per gravi reati, in accordo con Cuomo sollecitava» il titolare dell'albergo di Courmayeur a firmare un contratto per la fornitura «di prodotti dal Caseificio valdostano» per il suo albergo per un valore di 70-100 mila euro.

L'accusa di aver rivelato segreti d'ufficio è legata al fatto che l'ex procuratore (ora giudice a Imperia) avrebbe utilizzato informazioni ricevute «dai carabinieri di Aosta per ragioni del proprio ufficio, in quanto titolare di procedimenti collegati» per avvertire Cuomo che la Dda di Torino stava indagando su di lui.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it