Soldi in Regione, niente interrogatorio in Procura per Marquis e Trevisan


Marco Viérin sceglie di non rispondere al pm. I tre sono indagati per calunnia

 

Tribunale Aosta

AOSTA. Non ci sono stati oggi in Procura ad Aosta gli interrogatori dell'ex presidente della Regione Pierluigi Marquis, del suo ex segretario particolare Donatello Trevisan e dell'ex presidente del Consiglio Valle Marco Viérin, indagati per concorso in calunnia nell'ambito del ritrovamento della busta con 25 mila euro in contanti in Regione.

Marquis e Trevisan hanno deciso di non presentarsi mentre Viérin si è recato dal pm Luca Ceccanti e si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Il legale di Marquis spiega, tramite l'Ansa, che il suo assistito «è stato invitato a fornire delle giustificazioni rispetto all'accusa che gli è stata rivolta, senonché egli non ha nulla da giustificare, anzi attende che sia la procura a spiegare come faccia a sostenere un'accusa così grave, pertanto abbiamo declinato l'invito a fornire delle informazioni». L'avvocato di Trevisan aggiunge che «ad oggi la procura non ha spiegato quali siano gli elementi che la inducono a ritenere che sia stato commesso un reato così grave qual è la calunnia. Fino a che non avremo queste spiegazioni il dott. Trevisan non risponderà ad alcuna domanda e men che meno a quelle che il pubblico ministero intende rivolgergli».


M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it