Due cordate recuperate sul Monte Bianco dopo una notte in quota


Erano state bloccate da stanchezza e caduta di sassi a oltre 4.000 metri

elisoccorsoCOURMAYEUR. Sono stati recuperati gli alpinisti bloccati da ieri a oltre 4.000 metri sul massiccio del Monte Bianco.

Una cordata era rimasta ferma sulla via Innominata, a 4.200 metri circa, a causa della caduta di sassi mentre un secondo gruppo aveva esaurito le forze e si era dovuto fermare sulla Cresta di Peuterey, ad una altitudine ancora superiore, in attesa dei soccorsi. Soccorsi che sono riusciti ad intervenire soltanto all'alba di questa mattina.

Ieri sia le condizioni meteo sia il rischio legato proprio alle scariche di sassi hanno infatti impedito all'elicottero di avvicinarsi agli alpinisti. Sono stati compiuti diversi tentativi e nessuno è andato a buon fine. I soccorritori sono stati quindi obbligati a far trascorrere la notte prima di portare a termine l'intervento con successo.

Visitati dal medico in elicottero, sono stati portati a Courmayeur tutti in buone condizioni fisiche.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it