REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Truffatore galante arrestato dalla Squadra mobile di Aosta


E' accusato anche di aver violato l'obbligo di soggiorno nel comune di residenza

poliziaAOSTA. Violando l'obbligo di soggiorno nel suo comune di residenza, situato in provincia di Torino, è riuscito a farsi consegnare 3.000 euro da una valdostana vittima di un suo raggiro. L'uomo, un cittadino italiano con precedenti per reati contro il patrimonio, si trova ora in cella.

L'ordine di custodia cautelare in carcere è stato eseguito dalla Squadra mobile di Aosta, capoluogo in cui l'arrestato ha fatto più volte ritorno nonostante la misura restrittiva che già lo aveva colpito.

Come riferisce la Questura aostana, l'uomo «con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso ha indebitamente utilizzato una carta bancomat sottratta con artifici e raggiri alla parte offesa che, circuita dai modi affabili dell’uomo, è stata indotta a consegnargli, in più tranches, la somma complessiva di 3.000 Euro».

I reati di cui è accusato sono indebito di carte di credito, truffa e violazione della misura di sicurezza dell'obbligo di soggiorno.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it