Giallo dei 25mila euro, il pm: condotta "inquietante" di Marco Viérin


L'ex presidente del Consiglio regionale è coinvolto nell'inchiesta per calunnia

Marco ViérinAOSTA. L'ex presidente del Consiglio regionale Marco Viérin avrebbe mentito sul giallo dei soldi nella scrivania del presidente della Regione.

Stando alla ricostruzione del pm - che ha archiviato le accuse di calunnia per l'ex presidente Pierluigi Marquis e confermato invece quelle dell'allora suo segretario particolare Donatello Trevisan - Marco Viérin avrebbe tenuto un comportamento «inquietante» e «penalmente rilevante» nel ricostruire i rapporti con Trevisan.

Secondo la procura in particolare non avrebbe riferito di un particolare incontro avuto con Trevisan. Non una semplice dimenticanza secondo i magistrati, bensì una omissione volta a «ostacolare il regolare corso delle indagini».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it