Indagini su concorso di ginecologia, sospeso il primario dell'ospedale Beauregard


Il Riesame di Torino accoglie ricorso del pm nell'inchiesta su abuso d'ufficio

Livio LeoAOSTA. Il tribunale del Riesame di Torino ribalta la decisione dei giudici di Aosta sul primario di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Beauregard coinvolto in una indagine sul concorso per ginecologi effettuato dall'Azienda Usl della Valle d'Aosta.

Accogliendo il ricorso sull'interdittiva presentato dal pm Luca Ceccanti, i giudici torinesi hanno sospeso Livio Leo dalle sue funzioni per un periodo di sei mesi. Nel concreto l'efficacia della sospensione è subordinata al ricorso in Cassazione.

La vicenda riguarda l'indagine che la procura ha chiuso per rivelazione di segreti d'ufficio e abuso d'ufficio. Oltre a Leo, che era presidente della commissione giudicatrice del concorso, sono indagati quattro candidati ed un altro componente della commissione.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it