Derubricate le accuse per il manager belga arrestato a Rhêmes

carabinieriAOSTA. Sono stati riclassificati i reati di cui è accusato Filip De Ridder, manager belga di 55 anni arrestato dai carabinieri lo scorso lunedì pomeriggio a Rhêmes-Notre-Dame con l'accusa di aver cercato di strangolare la compagna.

Dopo l'interrogatorio di ieri, durante il quale l'uomo ha fornito la sua versione dei fatti, il gip ha cambiato le accuse di tentato omicidio e sequestro di persona in lesioni ai danni della fidanzata trentenne. Il giudice ha anche disposto la scarcerazione e l'obbligo di dimora a Rhêmes, dove la coppia ha affittato una casa per trascorrere le vacanze insieme al figlio adolescente.

«Il giudice ha ritenuto credibili le spiegazioni date dal mio assistito», ha commentato l'avvocato Federico Parini, legale del manager.

 

 

 

M.C.

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it