Pedone ucciso ad Antey, ipotesi giudizio immediato

TribunaleAOSTA. La procura di Aosta sta valutando di chiedere il giudizio immediato per Giuseppe Aggio, automobilista di 64 anni di Châtillon arrestato per omicidio stradale.

L'accusa fa riferimento all'incidente avvenuto lo scorso 2 agosto ad Antey-Saint-André, quando Aggio ha travolto con l'auto il torinese Michele Di Mattina, 93 anni, procurandogli ferite che ne hanno provocato il decesso. Stando all'esito della perizia disposta dal pm Introvigne l'automobile di Aggio viaggiava ad una velocità non adeguata al tratto di strada. L'uomo inoltre è risultato positivo all'etilometro (con un tasso di 1,5 g/l pari al triplo del limite consentito dalla legge).

Il sessantaquattrenne al gip ha spiegato di non aver visto il pedone.

Il giudizio immediato può essere richiesto quando c'è l'evidenza della prova.

 



M.C.

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it