.

Due giovani condannati per estorsione e spaccio di droga

Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Pasquale Longarini, il ventunenne Essaid El Basraoui ed il ventiquattrenne Mostafa Hamaras, suo cognato, entrambi pusher, costringevano i clienti minorenni a vendere la droga e li minacciavano nel momento in questi si rifiutavano di farlo.

Il più giovane è stato condannato a tre anni e sei mesi di reclusione e mille euro di multa, il cognato invece a tre anni e cinque mesi e novecento euro di multa.

I fatti risalgono alla fine del 2012 e l'inizio del 2013.

 

redazione

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it