Inchiesta sui lavori dell'ospedale Parini, chiesti 18 mesi per Rollandin

Per gli altri sei imputati chieste pene da 20 a 12 mesi - La sentenza attesa a novembre

 

AOSTA. Il pm Daniela Isaia ha formalizzato oggi le richieste di condanna per i sette imputati nel processo con rito abbreviato sui lavori all'ospedale U. Parini.

Per il presidente della Regione Augusto Rollandin, accusato di concorso in abuso d'ufficio, l'accusa ha chiesto un anno e sei mesi di reclusione. Stessa richiesta per Paolo Giunti, amministratore unico della Coup Srl. Per gli ingegneri Serafino Pallù (direttore e progettista dei lavori), Alessandro De Checchi e Matteo Gregorini e per l'imprenditore Giuseppe Tropiano il pm ha chiesto un anno e otto mesi. Infine per l'altro ingegnere Bagio De Risi è stato chiesto un anno. E' stata anche chiesta la trasmissione degli atti per l'applicazione della legge Severino.

La sentenza era attesa per l'8 ottobre, ma in realtà slitterà a novembre. Il gup Giuseppe Colazingari ha infatti fissato altre udienze per la discussione mentre Cittadinanzattiva, costituitasi parte civile, ha chiesto un risarcimento danni di 50.000 euro.

 

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it