.

Accuse di irregolarità nel concorso per chirurghi: indaga la procura di Aosta

Presunte pressioni sui candidati per lasciare il posto ad altri medici. Indagato il primario

 

ospedale PariniAOSTA. La procura di Aosta sta compiendo degli accertamenti su possibili irregolarità nello svolgimento del concorso indetto lo scorso anno dall'Azienda Usl per assumere due medici chirurghi.

Il primario della struttura complessa di Chirurgia Generale Paolo Millo, 53 anni, risulta indagato.

L'inchiesta è iniziata la scorsa estate dopo un esposto presentato ai carabinieri. Gli inquirenti stanno vagliando la fondatezza delle accuse di pressioni subite dai candidati nelle posizioni alte della graduatoria per rinunciare e lasciare il posto ad altri medici.

I carabinieri hanno acquisito la documentazione riferita al concorso di assunzione e sentito candidati, medici e operatori sanitari.

L'avvocato Corrado Bellora, che difende Paolo Millo, commenta: "Respingiamo ogni addebito. Il dottor Millo si è comportato nel pieno rispetto delle regole e dei suoi doveri di primario, tanto è vero che non appena abbiamo ricevuto l'avviso di chiusura delle indagini preliminari abbiamo chiesto di essere sentiti dal pm per spiegare i fatti e siamo comparsi davanti a lui".

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it