.

Confinato sul balcone senza cibo né acqua: cane salvato dalla Forestale a Morgex

Denunciati i proprietari per maltrattamento di animale

 

Cane maltrattato (foto Corpo forestale)

Il Corpo forestale ha salvato nei giorni scorsi un cane confinato per mesi sul balcone di un abitazione. Infreddolito, denutrito e disidratato, l'animale è stato portato al canile regionale per essere curato. L'intervento della Forestale, insieme ai veterinari dell'Usl, è avvenuto a fine novembre a Morgex grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini.

Per i proprietari, padre e figlia, è arrivata la denuncia per maltrattamento di animali.

Sull'episodio interviene Piera Rosati, presidente della Lega nazionale per la difesa del cane. «Spesso si demonizza il sud Italia per il modo in cui vengono trattati gli animali, ma questo ennesimo caso avvenuto nel profondo nord ci mostra che la crudeltà non conosce latitudine. Sicuramente al sud ci sono più episodi, ma è sbagliato pensare che il centro e il nord nel nostro Paese siano esenti da questo genere di comportamenti. Il problema principale - prosegue Rosati - non è il luogo ma la mentalità che sta dietro a questo modo di fare: chi fa queste cose non considera gli animali come esseri viventi che hanno una dignità e il diritto di vivere la propria vita senza sofferenza. Se non si eradica questo modo di pensare, non si riuscirà mai ad arginare davvero la violenza indipendentemente dal posto in cui ci si trova».

 

 

M.C.
(foto Corpo forestale VdA)

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it