.

Crolla un seracco sulla Marmolada: almeno 6 vittime, una ventina i dispersi

Il distacco ha travolto alcune cordate di alpinisti. Il rischio di altri crolli è alto

 

Il crollo sul ghiacciaio della Marmolada

Sei morti accertati, otto feriti e una ventina i dispersi: è il bilancio, provvisorio e in aggiornamento, del crollo di un seracco sul ghiacciaio della Marmolada avvenuto nel primo pomeriggio di domenica.

Una grossa porzione del ghiacciaio a quota 3.200 si è staccata travolgendo alcune cordate che stavano percorrendo la via normale. Ghiaccio e rocce hanno investito i gruppi di alpinisti trascinandoli via. 

La macchina dei soccorsi si è subito messa in moto per recuperare le vittime, soccorrere i feriti - due dei quali in gravi condizioni - e cercare chi ancora manca all'appello utilizzando gli elicotteri. Con l'arrivo del buio le operazioni sono proseguite con l'aiuto dei droni. L'elevato pericolo di ulteriori distacchi non permette ai soccorritori di operare in sicurezza direttamente sull'area della valanga.

Il distacco è avvenuto in una giornata di temperature molto alte anche in quota. 

«Questa è una giornata di lutto per il Trentino», ha dichiarato ieri sera il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. «Oggi è accaduta una tragedia che nessuno era in grado di prevedere. Ringraziamo gli uomini e le donne della Protezione civile, scesi in campo per le operazioni di ricerca e soccorso impegnati in queste difficile ore. Alla luce dei pericoli legati ad eventuali nuovi distacchi, la nostra priorità è tutelare la loro incolumità».

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it