.

Truffano anziano gioielliere di Aosta: dieci mesi di carcere

Il più giovane (difeso dall'avvocato Antonino Laganà) ha scelto il rito abbreviato mentre Santo (avvocato Emanuela Bellini) ha patteggiato la pena davanti al giudice monocratico Davide Paladino.

I due erano stati accusati inizialmente di estorsione, poi derubricata in truffa e si trovano già in carcere per la condanna legata all'inchiesta Hybris dei carabinieri di Aosta.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it