Doping, gestore di una palestra indagato dalla Procura di Aosta

 

L'uomo lo scorso maggio aveva subito estorsioni

carabinieri3CHATILLON. Lo scorso maggio aveva subito un'estorsione da parte di un marocchino arrestato in flagranza di reato dai carabinieri del Nucleo operativo di Saint-Vincent / Châtillon. Ora M.B.E., 46 anni, gestore di una palestra residente in bassa Valle, è finito nel mirino della Procura di Aosta.

L'uomo è sospettato di aver venduto a luglio dello scorso anno dell'Alfa Kappa V06DD aminoacidi (un medicinale specifico per la cura di patologie renali, spiegano i carabinieri) ad un ragazzo di Saint-Vincent che frequentava la sua palestra utilizzandolo per il potenziamento della muscolatura. L'indagine nei suoi confronti è per violazione della disciplina di tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it