Francese disperso muore in Valgrisenche, il corpo ritrovato dal figlio

 

Il cadavere rinvenuto in fondo ad un ripido pendio. Era scomparso da due settimane

rifugio-bezziAOSTA. Il corpo senza vita di un francese di 52 anni, François Gautier, è stato ritrovato due sere fa nella Valgrisenche. A fare la scoperta è stato il figlio che si era messo sulle sue tracce dopo la scomparsa, due settimane fa.

Il cinquantaduenne era partito dalla sua casa di Brunoy, a 30 chilometri da Parigi, con l'intenzione di trascorrere una vacanza fatta di escursioni in solitaria sulle Alpi e alla famiglia aveva lasciato delle indicazioni sull'itinerario che intendeva seguire nel caso gli fosse successo qualcosa. Così è stato: il suo corpo è stato rinvenuto in un canale in fondo ad un ripido pendio, vicino allo zaino rosso avvistato col binocolo dal figlio, lungo un percorso che lo avrebbe condotto al rifugio Bezzi (foto). Forse aveva pensato di prendere una scorciatoia passando per alcuni terreni scoscesi, ma è scivolato precipicando per 150 metri e nella caduta potrebbe aver colpito alcune rocce procurandosi traumi e lesioni fatali.

L'allerta per la scomparsa di Gautier nella Valgrisenche risale alla fine agosto. Squadre di ricerca francesi e italiane, sia dalla Valle d'Aosta che dal Piemonte, si sono attivate per ritrovarlo senza esito. Il figlio è allora partito alla volta della Valgrisenche e insieme ad una guida, dopo due giorni di perlustrazione, ha ritrovato il padre.

Il corpo è stato trasportato alla camera mortuaria di Courmayeur per il riconoscimento.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it