Simulazione clonazione targa, assolto imprenditore di Breuil Cervinia

 

Per il Tribunale di Aosta "il fatto non sussiste"

AOSTA. Era stato accusato dai carabinieri di aver simulato la clonazione della propria targa per evitare il pagamento delle multe. L'imprenditore di Breuil-Cervinia Domenico Pola, 58 anni, è stato assolto dalle accuse dal Tribunale di Aosta perché "il fatto non sussiste".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it