Oggi l'autopsia per Claudia Tolu mentre proseguono le indagini sulla sua morte

 

La donna è stata investita sulla A26. Accertamenti in corso sugli ultimi spostamenti del marito

AOSTA. Sarà eseguita oggi l'autopsia sul corpo di Claudia Tolu, la 37enne di origini romene morta investita sulla A26 nella notte tra sabato e domenica scorsi. L'esame sarà effettuato a Vercelli, dove la donna avrebbe dovuto recarsi insieme al marito per trascorrere l'ultima parte della serata di festa.

Cosa sia successo tra la Claudia Tolu e il marito Alfonso Nello Caputo, aostano di 47 anni, ora indagato per omicidio colposo in concorso, è al vaglio degli inquirenti. La Squadra mobile di Aosta sta continuando le indagini per ricostruire le ultime ore della coppia e capire come mai la donna si sia trovata a camminare di notte in autostrada, dove è stata travolta all'altezza di una curva da C.T., automobilista di Alessandria di 67 anni, anche lui indagato. L'uomo è stato sottoposto all'alcoltest ed i risultati sono stati negativi. «Me la sono trovata di fronte, non ho potuto fare nulla per evitarla» ha spiegato agli agenti.

L'attenzione degli inquirenti si sta concentrando anche gli ultimi spostamenti del marito, ricoverato fino a ieri pomeriggio nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Aosta. «Non volevo che accadesse tutto questo, non volevo» ha affermato l'uomo dicendo anche di volersi togliere la vita.

Secondo le prime ricostruzioni, la coppia dopo aver cenato a Poirino (Torino) ha violentemente litigato. Complice forse anche un eccesso di alcolici, la donna è scesa dall'auto o è stata fatta scendere quando ancora i due erano in autostrada. Dopo aver lasciato la moglie a piedi, Caputo ha continuato a guidare fino a Pollein dove si è addormentato in auto. Il 47enne è stato avvertito della morte della consorte la mattina dopo.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it