Bracconaggio, due condanne e tre assoluzioni dal Tribunale di Aosta

 

Il processo legato al ritrovamento di tre caprioli caricati su un fuoristrada

AOSTA. Tre persone sono state assolte e due condannate dal tribunale di Aosta nel processo di primo grado legato ad una operazione antibracconaggio della Forestale scattata tre anni fa.

Jean Martignene, 35 anni, è stato condannato a cinque mesi di reclusione mentre Andrea Cheraz, 46 anni, a sei mesi. Entrambi erano accusati di maltrattamento di animale e Cheraz anche di detenzione illecita di munizioni. Andrea Martignene, 28 anni, Diego Juglair, 47, e Pasquale Martignene, 64, finiti a processo per le accuse, a vario titolo, di violazione della legge sulla caccia, alterazione di armi, possesso di armi clandestine e detenzione abusiva di armi sono stati invece assolti.

L'indagine partì dal ritrovamento ad Arnad, da parte dei carabinieri, di un fuoristrada appena abbandonato sul quale erano stati caricati tre caprioli di cui due morti.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it