Truffa sull'asfalto, otto denunciati dalla polizia di Aosta

 

Avrebbero incassato 100.000 euro raggirando privati con lavori di pessima qualità

AOSTA. Otto persone sono state denunciate a piede libero dalla polizia con l'accusa di aver truffato la scorsa estate una decina di privati, in gran parte valdostani, con dei piccoli interventi di riasfaltatura mal eseguiti.

Secondo le indagini della Squadra mobile di Aosta coordinate dal sostituto procuratore Pasquale Longarini gli otto denunciati, tutti rumeni e residenti nel Torinese, si offrivano di riasfaltare cortili e vialetti privati a prezzi estremamente competitivi con la scusa di voler smaltire del materiale avanzato da lavori stradali in realtà mai effettuati.

Gli interventi di riasfaltatura a prezzi quasi stracciati non venivano eseguiti correttamente: il bitume steso era troppo sottile e in pochi giorni si degradava. Appena dopo aver incassato il pagamento per i lavori però la banda tornava in Piemonte e faceva perdere le proprie tracce. Ai privati non restava che il portafogli alleggerito.

Secondo i calcoli degli inquirenti la banda avrebbe agito principalmente nella zona di Gressan e Pila intascando in tutto circa 100.000 Euro.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it