.

25 Aprile a Pont-Saint-Martin: gli altoparlanti diffondono Bella Ciao

Una cerimonia per la Liberazione seguita dagli abitanti affacciati ai balconi

 

25 Aprile a Pont-Saint-Martin


PONT-SAINT-MARTIN. Pont-Saint-Martin non dimentica. Alle 11 di stamattina l'Anpi rappresentata da Mary Badery, con il Sindaco Marco Sucquet e gli assessori Laurenzio, Badery e Pedrini, ha ricordato brevemente con la deposizione di una corona di fiori gli ideali e le vittime del nazifascismo (rispettando il metro di distanza con le dovute mascherine).

E' stato un XXV Aprile senza la presenza del corteo pubblico e senza la presenza della banda comunale, privo di discorsi pubblici, ma estremamente sentito dalla popolazione che ha accolto la proposta di esporre sui balconi privati, le bandiere italiana e valdostana.

Oltre alle numerosissime vittime partigiane cadute in Bassa Valle, dovute ai durissimi scontri con i nazifascisti, ricordiamo che la guerra ha segnato profondamente la comunità pontsanmartinese con il triste bombardamento del 23 agosto del 1944 che provocò la morte di 130 civili dei quali 40 erano bambini.

Nel pomeriggio nella cittadina della Bassa Valle, alle 15, è stata diffusa con gli autoparlanti la canzone Bella Ciao.



redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it