Firmato l'accordo per il 2° lotto dei lavori sulla SR della Val d'Ayas

L'intervento di allargamento del tracciato nel tratto 'Posa Piana' tra Verrès e Challand-Saint-Anselme è previsto nel 2023

 

Strada regionale 45

Primo via libera al lotto numero 2 degli attesi lavori di allargamento della strada regionale della Val d'Ayas. Oggi i sindaci di Verrès e di Challand-Saint-Victor hanno firmato l'intesa con l'assessore regionale alle Opere pubbliche utile per l'intervento classificato come opera di interesse regionale.

Il secondo lotto interessa circa 550 metri di strada nel tratto detto "Posa Piana", a circa 2,5 chilometri dall'inizio della SR 45. L'intervento di modifica del tracciato renderà la strada più larga, più facilmente percorribile e anche più sicura. In aggiunta sono programmati lavori sul versante a monte della strada e il posizionamento di barriere stradali. Spesa prevista: intorno ai 2,9 milioni di Euro.

«Nei prossimi mesi, completato l'iter progettuale, si potrà dar corso alla procedura per l’affido dei lavori, in modo da poter presumibilmente avviare le attività di cantiere a partire dalla primavera del prossimo anno», spiega l'assessore Carlo Marzi in occasione della firma dell'accordo con i sindaci Alessandro Giovenzi e Michel Savin. 

Firma dell'accordo tra Regione e Comuni

L'avanzamento dell'iter per i lavori è accolto con soddisfazione dai due sindaci. «Si tratta di un intervento molto importante di cui beneficerà l’intera Val d’Ayas», evidenziano. «Non possiamo che esprimere il nostro apprezzamento per questa opera, a cui l’Assessorato Regionale darà avvio nel prossimo anno».

Il prossimo passo sarà l'emanazione di un decreto del presidente della Regione che sostituisce la concessione edilizia ed equivale a variante del Piano regolatore generale, nonché alla dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità delle opere.

«L'impegno sulla regionale della Val d'Ayas è significativo», aggiunge l'assessore Marzi. Oltre a questi lavori, che seguono l'intervento da 5 milioni ultimato sei anni fa, è già prevista un'ulteriore spesa di 4,7 milioni a copertura del lotto numero 3. In questo caso il costo rientrerà nel piano di manutenzione straordinaria che il Ministero delle Infrastrutture ha previsto per adeguare la viabilità ai cambiamenti climatici.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it