Saint-Christophe, per i futuri amministratori un "tesoretto" di 1,3 milioni

 

Il Consiglio comunale ha approvato il rendiconto 2014

MunicipioSAINT-CHRISTOPHE. A poco meno di una settimana dal termine del 30 aprile e a due settimane dalle elezioni amministrative del 10 maggio, il Consiglio comunale di Saint-Christophe ha approvato il rendiconto dell'esercizio finanziario 2014.

Il 24 aprile scorso l'assemblea si è riunita e maggioranza (astenuti i sei consiglieri di minoranza) e ha dato il via libera al documento che presenta un avanzo di amministrazione di quasi 1,3 milioni di Euro. Il risultato, ha detto l'assessore Elisa Casale Brunet, è legato alle econonomie di spesa operate rispetto a quanto preventivato ed alla cancellazione dei residui attivi e passivi. Il patto di stabilità è stato rispettato.

Per l'amministrazione uscente la somma rappresenta un "tesoretto" lasciato in eredità ai futuri amministratori che dovranno fare i conti non solo con gli strigenti paletti sulla spesa, ma anche con la riduzione dei trasferimenti regionali che obbliga l'ente a dover contare sempre più solo sull'autofinanziamento, ormai arrivato al 56%.

 

redazione

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it