.

Una Sezione speciale per la Valle d'Aosta nel Fondo centrale di garanzia delle Pmi

Ok della Giunta regionale alla bozza di accordo con Ministero dello Sviluppo economico e il Ministero delle Finanze

 

economia

La Regione e i Ministeri dello Sviluppo economico e dell'Economia hanno elaborato un accordo per attivare una sezione speciale per la Valle d'Aosta del Fondo centrale di garanzia per le Pmi. L'intesa è per il momento solo una bozza che il governo regionale ha appena approvato.

Carlo Marzi, assessore regionale alle Finanze, spiega: «L'iniziativa rappresenta un'importante opportunità per coloro che vogliono finanziare nuovi progetti e investimenti, in quanto prevede la concessione di una garanzia pubblica del Fondo di Garanzia che si sostituisce alle garanzie reali e personali normalmente fornite dalle imprese e dagli imprenditori. La Regione - prosegue Marzi - va ad incrementare proporzionalmente la garanzia pubblica concessa, favorendo così ulteriormente le piccole imprese nell’accesso al credito e/o migliorare il merito creditizio. È un'opportunità che mancava alla nostra Regione e che, nella sua complessità, risulta essere un importante strumento che con il supporto del Consiglio mettiamo a servizio della comunità valdostana».

In particolare gli interventi di garanzia della Sezione speciale Regione Autonoma Valle d'Aosta sono diretti a sostenere operazioni di copertura finanziaria di programmi di investimento che riguardano il territorio valdostano. La Sezione speciale interviene al momento di finanziare l'incremento della misura della garanzia diretta rispetto alla misura massima concedibile dal Fondo, fino all'80% massimo dell’importo dell’operazione. Inoltre, per operazioni finanziarie presentate dai Confidi o altri soggetti garanti, l’incremento della misura della riassicurazione, rispetto alla misura massima concedibile dal Fondo, raggiunge il 90% dell’importo garantito dai confidi o altri soggetti garanti.

Le percentuali sono tali da garantire alle imprese condizioni più vantaggiose nell’accesso ai finanziamenti erogati dalle banche, le quali, senza alcun ulteriore adempimento a carico del richiedente, provvederanno così ad attivare la garanzia regionale contestualmente all’attivazione della garanzia prestata dal Fondo.

 


Clara Rossi

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it