.

Sci, Monterosa Spa chiude l'inverno con meno ingressi e più fatturato

Per la società meno turisti e più fatturato grazie alle strategie su prenotazioni e tariffe

 

Monterosa Ski

Meno primi ingressi, tanti stranieri in meno, ma fatturato con segno positivo: si chiude così la stagione invernale 2021/2022 per la Monterosa Spa. 

«In sostanza ci sono stati meno turisti ma più guadagno», sintetizza in una nota la società che gestisce gli impianti di risalita di Champoluc / Frachey e Gressoney-La-Trinité. In effetti lo scorso inverno i primi ingressi nel comprensorio sono diminuiti del 12% e la presenza di stranieri, rispetto alla stagione pre-Covid 2018/2019, è crollata del 50%.

L'aumento di 3 punti percentuali del fatturato (14 milioni 557 mila Euro) rispetto alla stagione di riferimento è spiegabile con la «politica di gestione delle tariffe ovvero nel "dynamic pricing"», dice l'ad Giorgio Munari. La strategia ha dato i suoi frutti in combinazione con il boom delle prenotazioni on line (+715%).

«Il prezzo dinamico - prosegue Munari - potrebbe essere banalmente sintetizzato con il concetto del "prima prenoti e meno paghi". La formulazione della nostra politica tariffaria dinamica è stata, invece, frutto di un preciso studio effettuato in collaborazione con l'Università della Valle d'Aosta, con cui abbiamo analizzato i dati delle ultime tre stagioni per avere una fotografia precisa della nostra clientela».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it