Les Mots, Emily Rini: è stata una scelta politica

«Per tre volte la Giunta ha rinviato l'approvazione della delibera»


les Mots

AOSTA. La mancata organizzazione di Les Mots quest'anno è una scelta politica: lo sostiene Emily Rini, presidente del Consiglio regionale e coordinatrice di Forza Italia in Valle d'Aosta, replicando alle affermazioni del presidente della Regione Renzo Testolin.

Emily Rini"Il regime di ordinaria amministrazione non avrebbe in alcun modo impedito al Governo regionale di deliberare l'organizzazione di Les Mots, essendo questa una manifestazione calendarizzata da tempo e che assumeva ormai il carattere di periodicità annuale", sostiene Rini con un messaggio postato su Facebook che contraddice le affermazioni del presidente della Regione.

"Quello che si è finora omesso di dire - accusa Rini - è che la delibera utile all'approvazione delle fasi di avvio dell'organizzazione dell'evento, con relativa prenotazione di spesa, è stata fatta predisporre per ben tre volte ai competenti uffici della Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali della Regione, e per ben tre volte tale delibera è stata poi rinviata all'atto della sua approvazione in Giunta regionale".

Aggiunge Rini: "Non tutti i mali vengono per nuocere, se questo potrà dare avvio a un'iniziativa promossa direttamente dagli operatori privati interessati, come le librerie aostane, in un'ottica di partnership pubblico-privato - da me sempre auspicata e sostenuta - tesa alla valorizzazione e alla promozione della cultura in Valle d'Aosta".

 

 

 

C.R.

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it