REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

La Regione ricapitalizza il Casinò di Saint-Vincent con 60 milioni €

 

Perron: "la società è in pesante perdita" - L'operazione riguarda i crediti vantati da Finaosta

 

AOSTA. «L'azienda ha chiuso quest'anno in pesante perdita: siamo oggi sotto la soglia del capitale sociale di un terzo e questo obbliga alla ricapitalizzazione, anche ai sensi del codice civile».

Così Ego Perron, assessore regionale al Bilancio e Finanze, sull'operazione di ricapitalizzazione della Saint-Vincent Resort & Casinò per 60 milioni di Euro.

Oggi il governo valdostano ha approvato una proposta di delibera per il "rafforzamento finanziario" della società di Saint-Vincent con l'estinzione di debiti vantati da Finaosta nei confronti della casa da gioco.

Perron, spiegando la delibera, ha ricordato i lavori di ristrutturazione del Casinò e del Grand Hotel Billia, costati quasi 100 milioni, e le difficoltà economiche legate alla crisi che hanno messo in difficoltà la casa da gioco.

Il provvedimento dovrà essere approvato dal Consiglio Valle e già si annuncia battaglia. "La sola ricapitalizzazione non servirà a niente se il tutto rimarrà nelle mani dei soliti incompetenti", accusano i consiglieri regionali del gruppo Alpe. "Posti di lavoro, indotto commerciale e turistico, immagine della Valle d'Aosta e di Saint-Vincent, introiti del bilancio regionale, - prosegue il gruppo - sono nelle mani di persone inadeguate: si abbia il coraggio di ammetterlo e di cambiare nomi, facce, metodi e prospettive! Noi siamo pronti a fare la nostra parte".

 

Elena Giovinazzo

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it