Ferrovia, Marguerettaz: il corrispettivo deve essere riconosciuto a Trenitalia dallo Stato

AOSTA. Evitato "in extremis" il taglio delle corse dal 5 ottobre, la questione del pagamento dei servizi a Trenitalia è stata affrontata oggi dalla Commissione Affari generali con l'audizione dell'assessore regionale ai Trasporti, Aurelio Marguerettaz.

«Oggi dal punto di vista giuridico Trenitalia non ha nessun titolo per chiedere soldi all'Amministrazione regionale perché il contratto è fatto con il Ministero» ha chiarito Marguerettaz. «Il problema piuttosto - ha detto - è nei rapporti finanziari tra lo Stato e la Regione: la nostra interpretazione, che credo sia stata opportunamente manifestata al Ministero e agli altri organi, è che fino ad oggi il corrispettivo deve essere riconosciuto dallo Stato e la Valle d'Aosta, in modo coerente con il suoi impegni, pagherà dal mese di agosto in avanti».

Sull'audizione i gruppi di minoranza hanno espresso alcune critiche. Dal PD-Sinistra VdA è giunta la proposta di creare un tavolo di lavoro «per affrontre la problematica ferroviaria una volta per tutte». Da parte del M5s è arrivato un «giudizio totalmente scarso e insufficiente per quanto è stato fatto fino ad ora» e l'Uvp ha esortato a creare «un'alleanza con il Piemonte per far diventare la linea di forte interesse interregionale».

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it