.

Tajani (Forza Italia) in Valle d'Aosta. CVA al centro dell'attenzione

Il coordinatore nazionale di FI è stato domenica a Châtillon e Aosta insieme al deputato Zangrillo

 

Antonio Tajani

Il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani è stato in visita domenica in Valle d'Aosta. Oltre al momento di confronto con i cittadini ad Aosta, Tajani è stato a Châtillon per incontrare i vertici di CVA.

«Un incontro molto interessante, nel corso del quale ci è stato presentato il piano strategico della società, che prevede investimenti per 600 milioni di euro nei prossimi 5 anni - ha commentato al termine Tajani -. La visita alla Compagnia Valdostana delle Acque, inoltre, è stata l'occasione per confrontarsi sull'urgenza di dotare la Valle d'Aosta di una norma di attuazione sulle grandi derivazioni idroelettriche e sull'opportunità di slegare la stessa CVA, oltre alle società degli impianti a fune a partecipazione pubblica, dai vincoli previsti dalla Legge Madia, che ne stanno limitando la piena operatività sui mercati di riferimento».

Forza Italia si farà «carico di entrambe le richieste, interessando subito la nostra delegazione al Governo e potendo contare anche su Emily Rini nella Commissione paritetica», ha affermato il coordinatore nazionale del partito.

Presente agli incontri anche il deputato Paolo Zangrillo, componente della commissione Lavoro pubblico e privato alla Camera. «Abbiamo potuto fare il punto della situazione valdostana in questa fase di ripartenza, recependo le richieste di intervento provenienti dal territorio», ha spiegato, come il dossier dei vigili del fuoco della Valle d'Aosta e le preoccupazione dei gestori delle discoteche e delle Pro Loco.

Per Emily Rini, coordinatrice regionale di FI Valle d'Aosta, «avere avuto la possibilità di ospitare il Presidente Tajani e l'onorevole Zangrillo, in un periodo in cui nella nostra regione non sono previste elezioni, la dice lunga sulla grande attenzione prestata da Forza Italia alla Valle d'Aosta».

 

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it