.

Scarsa partecipazione ai concorsi regionali. Lavevaz: non accadeva da anni

Entro fine anno la Regione pubblicherà nuovi concorsi, ma i partecipanti non abbondano

 

Palazzo regionale

L'Amministrazione regionale bandirà entro la fine dell'anno nuovi concorsi per reclutare personale e dirigenti. Lo ha affermato il presidente della Regione Erik Lavevaz in occasione dell'esame in Consiglio Valle di una interpellanza sugli incarichi di supplenza e reggenza negli uffici della Regione.

«Per il 2021 - ha spiegato il presidente Lavevaz -, la Giunta ha previsto l'espletamento di otto concorsi, di cui uno concluso e due già avviati. Per le ulteriori procedure concorsuali, comprese quelle per il reclutamento di dirigenti, l'avvio è previsto entro la fine dell’anno. È stata anche approvata la graduatoria per l'assunzione con procedura selettiva straordinaria di 11 funzionari a tempo determinato da assegnare alle strutture coinvolte nell'emergenza epidemiologica».

Nella replica, il capogruppo di Pour l'Autonomie Marco Carrel ha evidenziato come «inserire dei funzionari per soli quattro o cinque mesi per supplire a carenze legate all'istituzione della struttura temporanea Covid-19 potrebbe anche essere controproducente per l'Amministrazione».

Lavevaz ha anche segnalato alcune difficoltà nel reperire personale. «Il momento per tutto il comparto unico è particolare. Si fatica ad avere partecipanti ai concorsi, in particolare per gli Enti locali: un fatto che non avveniva da diversi anni».

Non aiuta la situazione di emergenza sanitaria e lo svolgimento delle prove concorsuali da remoto. «Stiamo valutando di sollecitare la revisione di queste regole stringenti per ampliare le maglie e poter effettuare finalmente le prove in presenza, soprattutto per i funzionari e i livelli dirigenziali», ha riferito ancora il presidente della Regione. «I problemi consistono principalmente nella gestione della distanza tra partecipanti e nel limite di un'ora per lo svolgimento della prova. Peraltro i candidati devono essere dotati di tablet o supporti adatti».

Secondo Carrel la scarsa partecipazione potrebbe essere contrastata con «una maggiore pubblicità dei concorsi, in primis pubblicando tutti i concorsi del comparto unico sul sito della Regione. Dobbiamo inoltre chiedere di modificare il protocollo per lo svolgimento delle prove alla luce dell'introduzione del green pass. La situazione va sbloccata».

 


E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it