Parere favorevole in IV Commissione alla ricapitalizzazione del Casinò

L'operazione da 60 milioni sarà discussa la prossima settimana in Consiglio regionale

AOSTA. Sarà discusso la prossima settimana dal Consiglio regionale l'aumento di capitale di 60 milioni di Euro a favore del Casinò di Saint-Vincent. Il provvedimento, presentato nei giorni scorsi dal governo valdostano, è stato esaminato oggi dalla Commissione Sviluppo economico che ha espresso parere favorevole a maggioranza (Uvp, Alpe e PD-Sinistra VdA astenuti).

«Nella giornata di oggi, oltre ad audire l'assessore regionale al bilancio, l'amministratore unico della Casa da gioco e i sindacati, abbiamo anche voluto avere un confronto con i rappresentanti di maggioranza e di minoranza del Comune e i referenti dell'associazione "InSaintVincent" e del comitato di operatori turistici» riferisce il presidente della Commissione Giuseppe Isabellon (UV).

Il capogruppo della Lista civica, Piergiorgio Cretier, commentando l'audizione afferma che «la ricapitalizzazione ha senso solo se l'azienda diventa produttiva e distribuisce benefici a tutta la Valle d'Aosta. Ma non possiamo dare ancora soldi a chi, alla guida del Casinò da sei anni, ha fallito ed è stato sfiduciato dal Consiglio regionale». In pratica «si cambi dirigenza e poi si diano le risorse», aggiunge Crétier.

In una più ampia analisi della situazione di Saint-Vincent il capogruppo ritiene che «con il Resort del Billia si sia creato un fortino che non dà nessun beneficio al territorio. Anzi, stanno avvenendo fenomeni di concorrenza fra pubblico e privato». Secondo Cretier «l'azienda deve valorizzare le professionalità interne», ma «molti degli sforzi che si possono mettere in campo saranno vani se la nostra regione non si doterà di un piano trasporti adeguato a sostenere concretamente il turismo».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it