Pirogassificatore, la Regione si costituirà contro il nuovo ricorso al Tar

L'assessore Bianchi: la deliberazione «sarà sottoposta all'approvazione della Giunta in una delle prossime sedute»

AOSTA. La Regione si costituirà in giudizio contro il nuovo ricorso presentato al Tar della Valle d'Aosta dall'Associazione temporanea di imprese aggiudicataria dell'appalto del pirogassificatore.

«E' intendimento del governo regionale costituirsi come già accaduto per gli altri ricorsi» ha detto oggi in Consiglio regionale, rispondendo ad una interrogazione a risposta immediata del PD-Sinistra VdA, l'assessore all'Ambiente Luca Bianchi.

L'assessore ha ricordato gli indirizzi sulla gestione dei rifiuti approvati nelle scorse settimane e confermato che «da parte del governo c'è l'intenzione di andare nella direzione stabilita in Consiglio». La costituzione in giudizio «sarà sottoposta all'approvazione della Giunta in una delle prossime sedute. Non lo abbiamo ancora fatto ma lo faremo entro i termini di legge», ha assicurato.

Il consigliere Raimondo Donzel replicando a Bianchi si è detto pienamente soddisfatto. «Questo ci rassicura dal punto di vista burocratico» ha affermato dopo aver annunciato di voler chiarire la situazione di Valeco Spa, partecipata regionale (RAVA ne detiene il 20% delle quote) che è tra le imprese che hanno promosso il ricorso contro la Regione.

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it