Aosta, arriva il referente sanitario d'azienda per il J.B. Festaz

Varato dalla Giunta regionale un disegno di legge che introduce anche le indennità per i membri del Cda

 

AOSTA. Il governo regionale ha varato la scorsa settimana un disegno di legge che interviene sul funzionamento del J. B. Festaz di Aosta. Il testo prevede "novità utili a favorire il pieno inserimento dell'azienda nell'ambito della rete degli interventi di protezione sociale della Regione", si legge nella relazione introduttiva.

Tra i provvedimenti più importanti, l'introduzione delle indennità di carica per i membri del Consiglio di amministrazione che da sette passano a tre. Da una parte dunque il Cda viene ridotto, ma ai componenti sarà pagata una indennità che peserà sul bilancio della casa di riposo e sarà quantificato con delibera della Giunta regionale. L'introduzione del compenso, si legge sempre nella relazione, ha lo scopo di "riconoscere adeguatamente il profilo professionale di ciascuno dei membri" e "i differenti oneri di responsabilità".

Il testo interviene inoltre sulle verifiche amministrative e contabili e sulle forme di controllo e inserisce il referente sanitario d'azienda, figura non prevista dall'attuale legge, la n. 34 del 2004. Il referente potrà "interpellare altre risorse presenti sul territorio per attivare le misure sinergiche più efficaci ed economicamente vantaggiose, soprattutto in considerazione del crescente incremento dell'intensità dei bisogni sanitari correlati alla non autosufficienza".

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it