Dimissioni Lavevaz, Pcp: capigruppo decide di limitare il dibattito

Il presidente del Consiglio Valle Bertin non garantisce la possibilità dei consiglieri di intervenire adeguatamente sulla crisi politica

 

Domani il Consiglio regionale prenderà atto delle dimissioni di Erik Lavevaz da presidente della Regione. Nel dibattito ciascun gruppo consiliare avrà a disposizione un tempo massimo di 15 minuti per intervenire in base a quanto ha stabilito oggi la conferenza dei capigruppo durante la riunione per organizzare i lavori dell'aula.

Le consigliere del Pcp hanno votato contro i 15 minuti a gruppo sottolineando che il regolamento in via generale prevede più tempo a disposizione. «Una decisione che ancora una volta va nella direzione di contrarre l'esercizio di un diritto e una prerogativa dei consiglieri, volta ad evitare un dibattito che dovrebbe invece permettere a tutti di esprimersi e di fare le opportune valutazioni sulla gravità della situazione», affermano Erika Guichardaz e Chiara Minelli.

Secondo le due consigliere il presidente del Consiglio Valle Alberto Bertin «come avviene ormai da tempo, non ha garantito nemmeno in questa occasione la possibilità dei consiglieri di intervenire adeguatamente» e in parallelo «l'atteggiamento della Lega evidenzia ancora una volta la sua inconsistente opposizione e la volontà di continuare a trattare sottobanco».

Minelli ed Erika Guichardaz citano infine una recente dichiarazione di Erik Lavevaz: «c’est impossible de terminer un puzzle s’il y a toujours quelqu’un qui cache des pièces».

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it