L'invito di Alpe: stop a strategie contorte, serve coerenza

Il gruppo consiliare conferma la validità degli accordi con Uvp e PD e si assume "le sue responsabilità per eventuali fraintendimenti"

gruppo-alpeAOSTA. "Non è più il tempo delle strategie contorte e ancor meno dei disegni personalistici, è il tempo della trasparenza, della partecipazione e della coerenza". Lo scrive in un comunicato il gruppo consiliare di Alpe.

I consiglieri regionali affermano di riconoscersi "pienamente nella linea assunta dal Consiglio Direttivo del movimento" riunito ieri "che ha inteso ribadire la validità politica e programmatica della coalizione formata da Alpe, UVP e PD-Sinistra VdA". "Il disorientamento ingenerato tra gli elettori dalle interlocuzioni politiche, ancorché legittime, di parte della coalizione con le forze di maggioranza e l'apprezzamento dell'opinione pubblica nei confronti di posizioni considerate di maggiore coerenza, devono fare riflettere la politica sulla necessità di perseguire linee e progetti chiari e comprensibili".

Il gruppo aggiunge di "assumendosi in primis le sue responsabilità per eventuali fraintendimenti e attriti" e chiede "che si ritorni a un sano confronto, con toni civili e nel merito dei gravi problemi che affliggono la nostra regione".

"La compattezza in Consiglio regionale delle forze che aspirano a rappresentare il cambiamento - conclude la nota - è per noi il presupposto indispensabile per riuscire a condizionare le scelte di una maggioranza di governo che sta confermando, anche in questi frangenti, tutta la sua fragilità e la sua inadeguatezza".

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it