Buona scuola, precari Snals: "Valle d'Aosta disciplini autonomamente assunzione docenti"

 

Il Comitato: "il ddl dimentica molti docenti inseriti nelle graduatorie di istituito"

RagioneriaAOSTA. La Regione deve intervenire sfruttando le sue competenze sul ddl La buona scuola. Lo chiede il Comitato Precari Snals.

L'Amministrazione regionale, scrive in una nota il Comitato, "consideri attentamente la situazione e sfrutti i margini offerti dalla clausola di salvaguardia contenuta nel ddl la quale prevede che la Valle d'Aosta disciplini autonomamente l'assunzione dei docenti".

Pur prevedendo "un piano straordinario di assunzioni per il prossimo anno scolastico - scrive il Comitato - il ddl "dimentica" moltissimi docenti, inseriti nelle graduatorie di istituto, in possesso di tutti i titoli necessari per accedere ai ruoli". Inoltre, continua la nota, "non tutti coloro che sono inseriti nelle graduatorie ad esaurimento saranno assunti e rischiano, pertanto, di essere estromessi dal mondo della scuola, perché tali graduatorie in futuro non esisteranno più". Secondo poi il Comitato Snals "in Valle d'Aosta le assunzioni attualmente previste dal ddl non coprirebbero i posti vacanti e non risolverebbero il problema del precariato".

"I docenti precari, attualmente, assicurano il funzionamento delle istituzioni scolastiche regionali - scrive infine il Comitato Snals -, poiché rappresentano una percentuale molto significativa del loro organico, spesso superiore al 30%".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it