Accoglienza migranti, Rollandin: «libero Stato in libera Chiesa»

 

«Ora stiamo lavorando per avere disponibilità»

Rollandin-confereAOSTA. Risponde con la frase «libero Stato in libera Chiesa» il presidente della Regione Augusto Rollandin (rifacendosi all'espressione di de Montalembert "libera Chiesa in libero Stato") alle domande sull'invito rivolto ieri dal Consiglio diocesano pastorale a "fare di più" per l'accoglienza dei profughi in Valle d'Aosta.

«Ognuno si esprime come crede, io non commento le scelte» della Diocesi ha detto Rollandin rispondendo in conferenza stampa ai giornalisti. «Non c'è nessun contrasto» con la diocesi, ha aggiunto; «da parte nostra come detto non c'è alcun atteggiamento ideologico» sulla questione accoglienza. «In quel momento non avevamo posto, ora stiamo lavorando per avere disponibilità se ce ne sarà bisogno in futuro».

Rollandin ha ribadito che il vero problema non è il numero di persone da accogliere, bensì la gestione a livello nazionale ed europeo dell'emergenza migranti.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it